Deprecated: __autoload() is deprecated, use spl_autoload_register() instead in /var/www/clients/client0/web14/web/class/emails/PHPMailerAutoload.php on line 45
Studio Dentistico Ennio e Gianmarco Calabria
Dr. Ennio Calabria - Dr. Gianmarco Calabria - Dr.ssa Elena Calabria



Articoli





La lingua a carta geografica o glossite migrante benigna



 

Denominazioni alternative: Glossite Migrante Benigna - Eritema Migrante - Glossitis Areata Migrans - Stomatitis And Erythema Areata Migrans - Patches On The Tongue - Tongue Patchy - Glossitis Benign Migratory - Migratory Glossitis - Erythema Migrans. 

È una condizione benigna della mucosa che ricopre il dorso della lingua: più raramente può interessare la mucosa di rivestimento in altre zone della cavità orale.

Fu descritta per la prima volta nel 1831. Il nome caratteristico deriva dalla forma delle lesioni che conferiscono alla superficie della lingua le sembianze di una mappa o carta geografica.

La mucosa interessata si presenta cosparsa di chiazze rosse dai contorni sinuosi ed evidenziati da un orletto bianco lievemente rilevato: le dimensioni possono variare da pochi millimetri a diversi centimetri.

Le aree rosse o eritematose sono prive delle papille filiformi (atrofia delle papille), che in condizioni normali ricoprono l’intera superficie dorsale della lingua e le conferiscono il caratteristico colore rosa. Le linee di contorno biancastro presentano invece papille allungate ed ipercheratinizzate che spesso possono assumere sfumature grigio-giallastre. La caratteristica principale di queste figure proteiformi è la variabilità nel tempo: sembrano infatti ‘migrare’ sulla superficie linguale: persistono per un certo periodo, da poche ore a settimane, per scomparire e ricomparire eventualmente sotto altre forme o aspetto nello stesso punto o in altre sedi

Più raramente possono manifestarsi in zone della mucosa orale, come il palato molle, la mucosa delle guance e del vestibolo, le tonsille: in questo caso viene definita stomatite a carta geografica o lingua a carta geografica ectopica. È più frequente nelle donne, può presentarsi sia nei bambini che negli adulti, senza predilezione di razza o gruppi etnici.

Di solito è asintomatica, ma spesso bruciore o dolore possono essere riferiti dal paziente, in seguito al contatto con cibi piccanti, acidi o speziati. Il carattere recidivante è peculiare: questa condizione può perdurare per mesi o anni, può regredire completamente e poi ripresentarsi dopo qualche tempo. Le lesioni non lasciano cicatrici né alterazioni permanenti della mucosa. Frequente è l’associazione con un'altra condizione, comunque non patologica, della superficie linguale, la cosiddetta lingua fissurata o plicata o scrotale o cerebriforme, caratterizzata dalla presenza di solchi profondi e disposti a raggiera su tutta o in parte la superficie dorsale.

Cause

Le cause della LCG sono al momento ignote: l’esame istologico delle lesioni ne conferma la natura infiammatoria.

Talvolta è possibile riscontrare una certa familiarità: sono stati ipotizzatati meccanismi di ereditarietà di tipo poligenico, nonché individuate associazioni con gli antigeni leucocitari umani HLA–DR5, HLA-DRW6 e HLA-Cw6.

Non è una malattia infettiva, cioè non è stato individuato un agente infettivo (virus, batteri, miceti) come agente causale.

Non può essere messa in correlazione con malattie sistemiche come l’HIV.

Non è una malattia contagiosa, cioè non è trasmissibile per esempio tra partners.

La LCG non è una condizione precancerosa, cioè le lesioni non hanno un’evoluzione maligna, non sono riportati al momento rischi particolari associati a questa patologia.

È stata segnalata l’associazione con altre patologie come la psoriasi (4% dei casi), ma non il contrario, cioè i pazienti con LCG non sviluppano normalmente psoriasi: dal punto di vista istologico queste patologie presentano molte analogie.

Sono state anche segnalate associazioni con la dermatite seborroica e la sindrome di Reiter.

Un aumento significativo dell’incidenza è stato osservato nelle giovani donne che fanno uso di contraccettivi orali ed in pazienti atopici, soprattutto affetti da asma e rinite, ma collegamenti con la malattia allergica non sono stati ancora dimostrati.

Diversi pazienti inoltre presentano carenza di zinco.

Fattori precipitanti sono considerati: lo stress, patologie gastriche, assunzione di alcolici, cibi salati o speziati (noccioline salate), ma anche sostanze anti-tartaro e agenti sbiancanti presenti nei dentifrici o collutori.

Non sono state evidenziate correlazioni con il fumo di tabacco.

 

Diagnosi

La diagnosi è clinica: il medico deve comunque porre le lesioni in diagnosi differenziale con lesioni riconducibili a patologie più importanti ed a prognosi più severa:

  • Lichen Planus Orale (a Placca e Atrofico-Erosivo)
  • Candidosi Oro-Faringea
  • Nevo Bianco Spugnoso
  • Leucoplachia
  • Eritroplachia
  • Lupus Eritematoso Sistemico
  • Allergia Da Contatto
  • Lesioni Traumatiche (Morsicatio Buccarum)
  • Angina Bollosa Emorragica
  • Eritema Multiforme
  • Lesioni Erpetiche
  • Lesioni Precancerose
  • Carcinoma Della Mucosa Orale
  • Ustioni Chimiche

Nei casi dubbi si possono sottoporre le lesioni attive ad esame istologico.

 

Terapia

Non è prevista alcuna terapia: nei casi sintomatici è consigliato eliminare dalla dieta cibi piccanti e speziati.

L’uso di collutori o creme a base di anestetici o cortisonici, di antistaminici, di antimicotici, e retinoidi spesso non si è dimostrato efficace. E' stato sperimentato anche l'uso di Integratori a base di zinco e terapie a base di ciclosporina.
Si consiglia un’igiene orale scrupolosa e costante.

Correlati

spazzolino elettrico

Apri
sindrome di sjogren

Apri
5 erbe per la salute dei denti

Apri
fitoterapia nella cura delle malattie della bocca

Apri
sbiancare i denti con il bicarbonato di sodio

Apri
denti e flora batterica

Apri
denti e sport

Apri
scialolitiasi

Apri
apnee notturne

Apri
cellule staminali e denti

Apri
attenzione a come chiudete la bocca

Apri
Carie: un nuovo spray al bicarbonato per prevenirla

Apri
Contro la paura del dentista un aiuto dall'ipnosi

Apri
IMPIANTI SHORT

Apri
COSTO STUDIO DENTISTICO

Apri
l'abtment amortizzato in titanio

Apri
IMPLANTOLOGIA MINIMAMENTE INVASIVA

Apri
Quali sono gli impianti dentali meno invasivi

Apri
EFFETTI BENEFICI DELLE STATINE NELLA MALATTIA PARADONTALE

Apri
TEST SALIVARE PREVENZIONE CANCRO E PATOLOGIE RENALI

Apri
PROBLEMATICHE PROSTATICHE E MALATTIA PARADONTALE

Apri
RIMOZIONE DELL'AMALGAMA DENTALE

Apri
GENGIVITE ED ALIMENTAZIONE

Apri
ANTIBIOTICOTERAPIA IN ODONTOIATRIA

Apri
COS'E' LA PLACCA BATTERICA?

Apri
QUALI FARMACI POSSONO ESSERE USATI NELLA DONNA IN GRAVIDANZA?

Apri
TUMORI DEL CAVO ORALE , ALLARME E LINEE GUIDA:

Apri
ESISTE UNA CORRELAZIONE TRA MALATTIE PANCREATICHE E MALATTIA PARADONTALE?

Apri
C'E' UNA CORRELAZIONE TRA ASMA , MALATTIE RESPIRATORIE E SANGUINAMENTO GENGIVALE?

Apri
CORRELAZIONE TRA OBESITA' E MALATTIA PARADONTALE

Apri
Malattie parodontali e rischio di cancro al seno nelle donne in meno pausa.

Apri
IMPORTANZA DELLA VITAMINA D

Apri
GRAVIDANZA E MALATTIA PARADONTALE

Apri
Trascurare l`igiene orale potrebbe causare l`infarto

Apri
MAL DI SCHIENA E CURE ODONTOIATRICHE

Apri
I DISTURBI RESPIRATORI DEL SONNO : RUOLO DEGLI ODONTOIATRI

Apri
LEUCOPLACHIA VERRUCOSA PROLIFERATIVA

Apri
Traumi da occlusione ed effetti parodontali

Apri
Gli effetti del fluoruro stannoso sulla polpa e sulla dentina

Apri
L’alveolite post-estrattiva o alveolite secca

Apri
La lingua a carta geografica o glossite migrante benigna

Apri
La pericoronite del dente del giudizio

Apri
Perché un dente devitalizzato fa male?

Apri
Allineatori trasparenti: Invisalign e altri. Controinformazione.

Apri
Parliamo dell'uso della diga in odontoiatria

Apri
Diamo un calcio al mal di denti

Apri
L'importanza dell'approccio multidisciplinare: infezioni odontogene e fistole extraorali

Apri
IL BRUXISMO

Apri
LO SBIANCAMENTO DENTALE PROFESSIONALE

Apri
FRENULO LINGUALE CORTO E CARIE PREMATURA DENTI DA LATTE

Apri
ASSOCIAZIONE TRA GENGIVITE, PARODONTITE E MALATTIE SISTEMICHE

Apri
LA 'DEVITALIZZAZIONE DI UN DENTE': PERCHÈ SI ESEGUE, CON QUALI METODICHE E COSA COMPORTA

Apri
ENDODONZIA

Apri
IN GRAVIDANZA NON TRASCURATE L'IGIENE ORALE

Apri
LA SEDAZIONE COSCIENTE DIVENTA SEMPLICE E SICURA

Apri
PRIMO CASO IN ITALIA: DENTISTA SOSPESO DALLA PROFESSIONE PERCHÈ NON SI AGGIORNA

Apri
SALUTE DEL CAVO ORALE: L'EROSIONE DENTALE

Apri
BRUXISMO

Apri
PARODONTITE

Apri
Le cellule staminali possono rigenerare i denti dei bambini

Apri
Sorriso made in Italy: vale la pena andare all'estero?

Apri
Sedazione cosciente in odontoiatria

Apri
5 domande salva-gengive. Una App per fare il test. Inutili esame saliva e test genetici

Apri
ODONTOFOBIA - Paura del dentista per 6 persone su 10

Apri
L'anidride carbonica è sotto accusa perché può causare danni ai denti

Apri
Lo Xilitolo nel mantenimento della salute dentale

Apri
Diastema: è solo una questione Estetica?

Apri
Dentista e paziente HIV

Apri
Carie dentale, come prevenirla e cause: non è ereditaria, conta l'igiene

Apri
La dieta ideale per la salute dei nostri denti

Apri
La nevralgia del trigemino: che cos’è e come si cura?

Apri
Uso del collutorio: pro e contro

Apri
Le reazioni allergiche ad anestetici locali sono frequenti?

Apri
Lesioni endo-parodontali

Apri
Carie dentale: quando è necessaria la devitalizzazione?

Apri